Archivi tag: settembre

Programma 25-27 SETTEMBRE 2° Weekend

25-27 SETTEMBRE, 2° Weekend

Musiche selvagge

VENERDI’: Alle 21 “I Sentieri dei Canti – Voci di terra, voci dell’anima”. Concerto dedicato alla tradizione delle Quattro Province con le “Musiche Selvagge” e l’”Appennino String Quartet”. Organizzato dal Gal – Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo’ Pavese, sarà un tuffo nel folklore dell’Alta Valle Staffora, tra quelle musiche che si sono tramandate oralmente di generazione in generazione riuscendo a rinnovarsi nel tempo e a rimanere vivissime e perfettamente integre.

Dotate di sonorità peculiari che non ricordano quelle di nessun’altra tradizione, si distinguono per l’originalità dell’accoppiata piffero (un oboe ad ancia doppia, strumento antico che risale probabilmente al medioevo) e fisarmonica (invenzione che non ha ancora compiuto i cento anni e che ha sostituito la cornamusa ligure). Un appuntamento da non perdere per chi ama il territorio e le sue tradizioni, un’occasione per approfondirne la storia e per trascorrere una serata in allegria.

SABATO: In scena alle 21 “Danzando al castello”, spettacolo di danza teatrale e televisiva con gli allievi del “Centro Studi Danza” di Annalisa Della Betta. Un turbine di colori, luci e movimento per gli appassionati di ogni genere di ballo.

Locandina Cena di Gala

DOMENICA: alle 21 “Gran Galà del Castello”, cena su prenotazione a cura di Vittoria Banqueting e intrattenimento musicale con Mary Montesano. Elegante e divertente. Prenotazioni allo 03831912511.

Nei giorni di sabato e domenica (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00) sarà visitabile la mostra fotografico-documentaria a cura dell’Archivio Storico cittadino “La guerra lontana dal fronte, 1915-1918”. Allestita andando alla ricerca delle informazioni sugli uomini vogheresi che presero parte alla Grande Guerra, si propone di far conoscere ai visitatori non solo la loro vita di soldati ma anche la loro vita di persone, protagoniste di un racconto umano condiviso da ogni famiglia italiana che ebbe un padre, un fratello (e poi un nonno, un bisnonno) coinvolto nel conflitto.